Lavoro cercasi

cerco_lavoro.jpg

Eh sì, dopo anni di lavoro presso la stessa società ora mi trovo costretto a dover cercare un nuovo lavoro. Ormai la ricerca è iniziata da qualche mese e, sia chiaro, sono ancora impiegato e, quindi, non mi trovo ancora per strada. Certo, le prospettive non sono per nulla rosee; potrei dire che non sono ancora per strada, ma sono arrivato già al marciapiede.

Sapevo che la ricerca di un nuovo lavoro sarebbe stata complessa ma, se devo essere sincero, non pensavo potesse essere così difficile. Finora ho fatto una grande attività di invio cv e risposta ad annunci, ma i feedback sono troppo scarsi rispetto alla mole di invio. Comincio a essere un po’ sfiduciato, anche se per arrendermi ce ne passa ancora (ma non vorrei che sembrasse una sfida lanciata alla Fortuna, eh?).

 

P.S. se qualcuno volesse aiutare, non si faccia problemi 😀

Dacci oggi il nostro Oroscopo quotidiano

Oroscopo_Paolo_Fox.jpg

Ho cercato più fonti prima di crederci. Probabilmente non ci volevo credere, pensavo “la fine è davvero vicina”. E invece è tutto vero. Diverse persone hanno contestato aspramente la decisione di Rai2 di sostituire la puntata di ‘Mezzogiorno in Famiglia’ del 1 gennaio con uno speciale sull’attentato di Istanbul. Messa così ci potrebbe pure stare la protesta, ma la vera ragione dell’incazzatura è dipesa dalla mancata visione delle previsioni astrologiche di Paolo Fox, insomma, del suo oroscopo.

Ora, io cerco sempre di rispettare chi non la pensa come me, per carità, però qua è veramente dura non entrare a gamba tesa: l’oroscopo non è una scienza, non ha alcun fondamento, è l’interpretazione soggettiva dell’andamento futuro degli accadimenti per ciascun segno zodiacale, sulla base delle posizioni reciproche delle costellazioni e degli astri. Come se avere Plutone in trigono con Urano possa determinare le fortune, l’amore, il successo, ecc., di un certo segno. Se uno ci pensa capisce che è una cosa stupida, ma se a dare l’oroscopo è un “professionista” come Paolo Fox allora tutto diventa sacro, bisogna pure montare polemiche e rimproveri per il mancato ascolto della “buona novella”. Sì, perché l’oroscopo è sempre positivo, non vi dirà mai “oggi giornata di merda, chi te l’ha fatto fare di alzarti e andare al lavoro? Il tuo capo ti sodomizzerà durante una riunione, ecc..”. Eppure le giornate di merda capitano un po’ a tutti, c’est la vie!

Per favore, cerchiamo di essere seri e di ragionare: se riceviamo l’oroscopo 2017 in ritardo, oppure se si salta un giorno, non facciamone una tragedia. La vera tragedia è che per qualcuno diventa una tragedia…

P.S. al termine dello speciale sull’attentato, hanno messo in onda una vecchia puntata di Voyager: insomma, oltre al danno, la beffa 😀

Cosa fare se il capo racconta frottole?

Capo_frottole

Cosa fareste se vi accorgeste che il vostro capo racconta balle ai dipendenti? Intendo dire, nel concreto, che cosa fareste se vi rendeste conto che il vostro capo nasconde o mente su argomenti molto importanti che, ad esempio, possono addirittura compromettere la vita stessa dell’azienda?

Il problema, almeno per me, risiede nella dimostrazione della menzogna. Io posso anche rendermi conto che il capo le parole del capo non sono coerenti tra di loro, oppure che vi sono documenti che non concordano con quanto detto da lui, ma come si fa a dimostrarlo? Rimane, più che altro, una mera sensazione, del tipo “ho il sospetto che non me la racconta giusta”, ma non è sufficiente per lanciare una vera e propria accusa. Tra l’altro si tratterebbe del capo, mica di uno qualunque all’interno della società.

Quindi, voi che fareste?

P.S. ogni riferimento a Renzi, nella foto, è puramente casuale.

Abbandonato dall’amico immaginario

Amico_immaginarioPoichè il mio amico immaginario pare si sia stufato di ascoltarmi, seguo il suo consiglio e torno a scrivere qui, dopo una lunga pausa di riflessione (ché dire che non avevo più voglia di scrivere pare brutto).

A essere onesto, quest’anno stanno succedendo talmente tante cose “incredibili” che, francamente, mi sono detto «Hey, il mondo mi sta letteralmente provocando, mi sfida a tornare a scrivere! (E se non si ferma l’escalation qua finisce male, per tutti)». Tra l’altro, per come sta andando al lavoro, presto potrei avere molto più tempo libero a disposizione («Evvai!»), quindi mi pare giusto portarsi un po’ avanti (chissà che non passi di qua un head hunter e mi noti, positivamente s’intende).

Ma meno male che c’è la sobria e pacifica campagna elettorale per il referendum costituzionale, si parla solo di contenuti e di proposte concrete, si respira il reciproco rispetto fra le 2 fazioni, perché la Costituzione è di tutti e merita una sana e proficua dialettica sui suoi contenuti. O no?

P.S. Andate a votare, mi raccomando