Berlusconi: “Vado via da questo Paese di merda”

Eh sì, Berlusconi è stufo. E’ stufo dell’Italia che non l’apprezza e non gli vuole bene e medita, di nascosto, di abbandonare il Belpaese, magari alla ricerca di lidi più consoni alla sua persona, alla ricerca di luoghi e persone che lo meritino e lo stimino. Intercettato nel luglio scorso in una telefonata con Valter Lavitola, nell’ambito dell’inchiesta della procura di Napoli sulla presunta estorsione al premier.

Il premier Berlusconi ha così sbottato, ovviamente ignaro di essere intercettato:

«perché io …sono così trasparente… così pulito nelle mie cose che non c’è nulla che mi possa dare fastidio…capito? Io sono uno che non fa niente che possa essere assunto come notizia di reato, quindi io sono assolutamente tranquillo. A me possono dire che scopo, è l’unica cosa che possono dire di me… è chiaro? … quindi io… mi mettono le spie dove vogliono… mi controllano le telefonate. Non me ne fotte niente, io tra qualche mese me ne vado per i cazzi miei. Da un’altra parte e quindi…vado via da questo paese di merda… di cui… sono nauseato…punto e basta…» [Silvio Berlusconi]

Io capisco l’uomo Berlusconi, perché alla sua età non deve essere facile fare la vita con i ritmi da presidente del Consiglio, specialmente in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo. Lui che potrebbe fare tranquillamente il nonno e che invece si trova sempre al centro della bufera, politica e giudiziaria (personale) e deve stare sempre sereno e lasciarsi tutto alle spalle, recitando il ruolo di chi non può farsi travolgere dagli eventi e rimanere sempre forte, nonostante tutto.

Detto questo, nessuno l’ha obbligato a mettersi lì, se l’è scelta lui e se davvero è stufo per me può pure lasciare. Tra l’altro, a mio avviso, prima lascia e più è meglio anche per lui, perché oramai non ne imbrocca più nemmeno una, perde colpi ed è nel pieno della propria parabola discendente. Ha fatto tanto per l’Italia, non sempre cose positive, e ha fatto tanto per sè.  Si faccia da parte, gli Italiani non sentiranno la sua mancanza, come non sentiranno la mancanza di ogni politico attuale. Il motto dell’attuale politica è “tutti sono inutili, nessuno è indispensabile”. Questo è lo stesso Paese di merda che l’ha reso grande (tranne in un aspetto, perché i miracoli sono in altre realtà), ricco e potente. Che se ne vada pure, ma non troppo lontano, perché i giudici lo aspettano e a fare la fine di Bettino Craxi ad Hammamet non ce lo vedo proprio…

2 thoughts on “Berlusconi: “Vado via da questo Paese di merda”

  1. Un Paese dove il capo del governo e’ intercettato illegalmente da magistrati che poi passano,anche indirettamente ,la notizia ai giornali e’ davvero un paese di merda.Una domanda:se dovessero finire sui giornali anche i suoi colloqui con altri capi di governo riguardanti la sicurezza nazionale?Oppure ordini di un ministro di eseguire un bliz?Posso pensare che ci sono magistrati che fanno anche siffatte intercettazioni per passarle a ‘qualcuno’?Spero in una radicale riforma di questa magistratura!

  2. Puoi pensare tutto ciò che vuoi, ma non è detto che ciò che pensi corrisponda poi alla realtà. Berlusconi è stato semplicemente intercettato per un presunto caso di estorsione nei suoi riguardi. E, se permetti, un premier vittima di estorsione è un premier molto pericoloso per l’intero Paese.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...