Il buco nero si ciuccia la stella

La stella divorata dal buco neroGli scienziati della Nasa si sono imbattuti, tempo fa, in uno strano ed insolito fenomeno nell’universo lontano, grossomodo a circa 4 miliardi di anni luce orsono, grossomodo 38.000 miliardi di miliardi di chilometri. Il satellite Swift della Nasa  ha osservato l’ultimo respiro di una stella mentre viene divorata da un buco nero: si tratta di un lampo molto intenso e lunghissimo, di un fenomeno mai visto prima. A registrare il flash, lo scorso 28 marzo, sono stati i ricercatori dell’Università di California (Berkeley). Pare che nel fenomeno osservato la stella vagasse a una distanza troppo ravvicinata dal buco nero e che sia  stata risucchiata dalla sua enorme forza gravitazionale. In questo processo, secondo gli esperti, circa il 10% della massa della stella è stata trasformata in energia e irradiata nell’universo in forma di raggi X e gamma. Quest’ultime emissioni sono prodotte dal materiale che gira vorticosamente intorno al buco nero e da due potenti getti che fuoriescono da questo, uno dei quali punta direttamente verso la Terra.

Queste notizie riaccendono l’attenzione e l’interesse sull’origine e le conseguenze che i buchi neri comportano alla materia che risucchiano. Questi corpi oscuri, queste “stelle nere” talmente dense che risucchiano persino la luce. Ciò dipende dal fatto che la velocità di fuga dalla sua superficie è maggiore della velocità della luce che, come in molti sapranno, è pari a 300.000 Km/s. Non è impressionante tutto ciò? Non ci fa sentire tanto piccoli nell’universo sterminato? Una stella mangiata da un buco nero… non mi par vero.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...