La bancarotta fraudolente di Katia Arredamenti

Bancarotta fraudolenta aggravata. Dovranno rispondere di questa accusa Caterina Asaro e il marito Franco Grosso, proprietari del brand ‘Katia arredamenti’ e indagati insieme ad altri a piede libero. I due sono accusati del fallimento di due società, con la distrazione di oltre quattro milioni di euro. Si chiama ‘Sciura Maria’, come il grido che dava il via alle televendite del marchio ‘Katia Arredamenti’, l’operazione della Guardia di Finanza di Monza che ha portato i militari ad eseguire due ordinanze di custodia cautelare per i coniugi. Lo svuotamento delle società ‘Il mattone srl’ e ‘D.W. & company srl’ avveniva – secondo gli investigatori – attraverso operazioni commerciali e societarie, come la cessione di merci, quote e rami d’azienda ad altre società a loro riconducibili. L’operazione ha visto anche il sequestro preventivo della ImmobilCasa srl, attuale proprietaria del marchio ‘Katia Arredamenti’. Le Fiamme Gialle hanno inoltre eseguito perquisizioni nelle province di Monza, Milano e Alessandria.

Dopo il crac di Aiazzone ecco un nuovo scandalo che colpisce il mondo dell’arredamento. Un settore che sembra vivere un periodo di pesante crisi, al di là comunque di questi comportamenti che, qualora fossero confermati in sede processuale, andrebbero oltre il discorso crisi, ma configurerebbero una vera e propria truffa.

Povera “Sciura Maria”. Ha fatto proprio una brutta fine. Spero che almeno dalla vicenda non vengano penalizzati i clienti di Katia Arredamenti, soprattutto spero di non dover vedere ulteriori scene di assalto ai magazzini, come successo a quelli di Aiazzone. La cosa importante è che i colpevoli vengano condannati e paghino per quanto commesso e che i clienti non paghino per gli errori e le truffe di altri.

2 thoughts on “La bancarotta fraudolente di Katia Arredamenti

  1. ci hanno fregato a me e alla mia ragazza 5700senza vedere un mobile!!!!!!dove la legge chi ci tutela!!!!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...