Ragazzo vittima della professoressa hard

I genitori di uno studente hanno chiesto un risarcimento di 250 mila euro a una professoressa di matematica che aveva compiuto atti sessuali con alunni minorenni. L’insegnante, che patteggiò la pena di 2 anni, venne filmata dagli studenti mentre si faceva palpeggiare durante la lezione. I genitori del minorenne, che hanno citato in giudizio l’insegnante, ritengono che il figlio abbia subito un danno. La richiesta di risarcimento riguarda anche l’istituto scolastico, privato. (Ansa)

Vorrei fare una domanda ai genitori del ragazzo: quale danno avrebbe subito vostro figlio? Cioè, io ritengo che una professoressa che si fa toccare e palpeggiare dai propri studenti abbia sbagliato mestiere e dovrebbe essere invitata a fare altro nella vita, però come spesso accade la colpa non sta solo da una parte. Non si può dire, infatti, che il ragazzo in questione sia un santo e non credo sia stato tentato da quel diavolo di professoressa di matematica a compiere certi gesti. E’ giusto che questa prof paghi per l’errore commesso, ma mi sembra che la richiesta di risarcimento sia, come spesso accade, un po’ fuoriluogo; è il tentativo palese di spillare dei soldi da una vicenda che ha visto protagonista il figlio.

A questo punto non so più se essere più sorpreso per una prof che si lascia toccare il culo in classe oppure per dei genitori che chiedono i danni causati dall’esperienza al proprio figlio. E’ il festival dell’assurdo e manca solo un giudizio assurdo della magistratura a mettere la ciliegina sulla torta alla vicenda.
L’unica conclusione che mi viene spontanea da dire è che oggi fare il professore è veramente difficile. Bisogna saper gestire dei gruppi di ragazzi e i relativi genitori, rientrando sempre nei limiti massimi di severità e di complicità. Non paga essere troppo severi, ma nemmeno troppo buoni. Tra le due, comunque, preferirei rischiare di essere troppo stronzo e severo, si correrebbero meno rischi.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...