Letizia Moratti alla frutta

Letizia Moratti deve essere proprio alla frutta, o alla canna del gas, per dirla con più enfasi ed impatto. La calunnia nel dibattito elettorale a Sky, una falsità spudorata che non ha permesso, nemmeno, il diritto di replica all’avversario Pisapia è un colpo basso degno del peggior pugile che, stretto alle corde, lega l’avversario e ricorre ad ogni sorta di scorrettezza per ribaltare le sorti dell’incontro. La ricca Moratti, la donna che già avuto la fortuna di sposare un Moratti e che ora vuole sfidare ancora la sorte raggiungendo il secondo mandato come sindaco di Milano si sente in difficoltà e, per dirla a mo’ di Giornale, ha tirato fuori le unghie, ma probabilmente s’è pure ficcata un dito in un occhio.

Non è detto che questa boutade morattiana non permetta alla Letizia di vincere le elezioni, perché ha investito un sacco di soldi per la campagna elettorale, perché psicologicamente può aver minato leggermente l’immagine del buon Pisapia, spostando verso di sè una parte degli indecisi che, notoriamente, hanno un’importanza strategica fondamentale in elezioni così combattute. Il punto è che lei, con quel comportamento, vincendo eventualmente le elezioni comunali, sarebbe comunque la vincitrice immorale. Per me è come se avesse già perso, ha violato il patto di lealtà con l’avversario politico, è scesa nei bassifondi della politica più bieca e becera per raggranellare qualche consenso in più. A questo punto spero quasi che vinca Pisapia, se lo meriterebbe Pisapia, ma anche il PD che negli ultimi anni ha preso un sacco di scarpate in faccia nelle elezioni. A mio avviso non si può vincere seminando falsità sugli avversari, è una cosa indecente. Troppi soldi fanno male alla politica e l’uscita di melone della Moratti ne è la riprova più evidente.

4 thoughts on “Letizia Moratti alla frutta

  1. Egregio blogger,

    Mi chiamo Giuseppe di Girolamo e mi piacerebbe mettermi in contatto con te per una questione legata alla pubblicità. Se sei interessato fammelo sapere tramite posta elettronica e ti darò ulteriori dettagli.

    Cordiali Saluti

    Giuseppe di Girolamo

  2. Verissimo quello che dici.Come si permette la moratti di offendere qualcuno che non e’ berlusconi,l’unico abilitato a ricevere insulti senza contraddittorio?E se pisapia e’ stato un ladruncolo mezzo teppista,che sara’ mai!D’alema tirava le molotov alla polizia ed e’ arrivato al governo,quindi che c’e’ di strano?

  3. Antonio, la Moratti non ha offeso, ha calunniato sapendo di calunniare. Insomma, solo un celebroleso poteva dire quella frase senza l’intento di calunniare Pisapia, mi pare evidente.
    Non so cosa sia stato Pisapia in passato e, sinceramente, poco m’importa. La cosa che conta è per la Giustizia italiana non è né un ladruncolo, né un terrorista. Ed il bello è che per non essere condannato non ha dovuto farsi eleggere presidente del Consiglio e farsi delle leggi ad hoc. Poi sarà un poco di buono, chi lo sa, ma la Moratti ha perso l’ennesima occasione per chiudere quella boccaccia che si ritrova. Avrebbe fatto meglio a sfoggiare il suo solito sorriso da Stanlio piuttosto che gettare merda su Pisapia.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...