Il bilancio di “Insieme per Senago”

Nella giornata odierna, 1° maggio festa dei lavoratori, ai cittadini di Senago è stata recapitato il bilancio dei lavori dell’ormai ex amministrazione Rossetti, l’ex sindaco di Senago che per 22 mesi ha guidato il paese a capo della coalizione di centro-destra formata da PdL, Lega Nord, Farfalla ed Alleanza per Senago, da parte di Insieme per Senago e, senza alcun tipo di sorpresa, si tratta di un bilancio assolutamente negativo. Dico “ovviamente” perché la coalizione di centro-destra ha effettivamente deluso i cittadini ed anche perché Insieme per Senago rappresenta una forza di opposizione, forza politica che è uscita rafforzata dalla recente crisi politica.

Ecco il testo del volantino (una parte):

in 22 mesi di governo NIENTE

E’ stata l’amministrazione del NIENTE.
Fondo per le famiglie in difficoltà: 15 mesi per realizzarlo.
Rinegoziazione mutui: NIENTE, e il comune ha perso 168.000 euro.
PGT: nessun nuovo documento.
Nuova scuola dell’infanzia: NIENTE.
Atto di indirizzo sull’utilizzo degli spazi del centro sportivo comunale e per promuovere la programmazione di altri impianti sportivi di uso pubblico: NIENTE
1490 metri di piste ciclabili da costruire nel 2010: NIENTE
Vasche di laminazione: mai nessuna assemblea pubblica per informare la popolazione.
Strada provinciale 119 (prolungamento della tangenziale sud): hanno assunto una posizione attendista verso l’inerzia della Provincia.
Completamento della Casa della salute: NIENTE.
Azienda multiservizi: in dissesto finanziario.
La mensa scolatistica: incremento dei costi di riscossione a carico dei genitori.
Chiusura di: servizio ludoteca e servizi prima infanzia.

Il volantino continua con ulteriori critiche all’amministrazione Rossetti ma mi voglio fermare qui perché già mi ha stufato. Pubblico volentieri le critiche dell’opposizione come monito per le medesime a fare le cose bene, qualora venissero elette a governare Senago. Insomma, a criticare gli altri son buoni tutti, è un mestiere facile e non bisogna essere particolarmente bravi o capaci. Il difficile arriva quando alle parole bisogna contrapporre dei fatti che siano coerenti con quanto si dice. In questo senso si misura la vera qualità della politica, troppo spesso basata sulle parole e non sui fatti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...