Quelli che obliterano sul treno

Sono un pendolare che va a Milano tutti i giorni lavorativi e che si reca nel capoluogo lombardo tramite i trasporti pubblici forniti da Trenitalia – LeNord, per la precisione usufruisco del passante ferroviario. Per l’utilizzo di questo servizio, della cui qualità non voglio in questa sede discutere, pago regolarmente l’abbonamento mensile e sinceramente non faccio troppe storie sul costo, poiché al di là dei recenti aumenti tariffari devo dire che il prezzo mi sembrano abbastanza consono. C’è una cosa, però, che non mi va tanto giù, è una cosa che non sopporto proprio: pagare anche per quelli che non pagano.

Eh sì, perché c’è gente che non paga regolarmente il biglietto e per farlo, immagino, sfrutta i disservizi delle ferrovie LeNord. Basta una macchinetta obliteratrice non funzionante, oppure dal funzionamento altalenante ed il gioco è fatto. A questo, infatti, basta munirsi di biglietto e salire sul treno senza obliterare. In questo caso, infatti, se l’obliteratrice non funziona è ammissibile obliterare manualmente il biglietto, scrivendo data e stazione di partenza. Il punto è che nessuno lo fa, ovviamente, aspettando il passaggio del controllore per effettuare la convalida del biglietto. E il controllore lo si sente arrivare, perché annuncia il suo arrivo e, dunque, una persona abbastanza scaltra e rapida può obliterare solo in occasione del passaggio del controllore.
Quindi, per sintetizzare, calcolando che io mediamente non incontro il controllore più di 2 volte al mese (e la media, probabilmente, è addirittura inferiore) ad una persona basta acquistare un paio di biglietti (facciamo 4, 2 per l’andata e 2 per il ritorno) e sperare che la macchinetta si guasti, oppure che qualcuno la sfasci (magari armato dal medesimo intento) e l’abbonamento low cost è bello che servito.

Personalmente, sento di dover consigliare a Trenitalia – LeNord di incrementare il numero di obliteratrici, nonché di macchinette automatiche per l’erogazione dei biglietti, dato che c’è, per evitare questi spiacevoli inconvenienti che rompono le balle alla società ma anche agli utenti che, ogni mese, pagano regolarmente in anticipo l’abbonamento, confidando in un servizio che poi, ex post, non li lascerà mai completamente soddisfatti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...