Alta volatilità sui metalli preziosi

Il lavoro mi impone di guardare i mercati finanziari e il focus centrale che mi è stato richiesto dai vertici riguarda il controllo e monitoraggio costante della volatilità dei mercati, suddivisi per asset. Si tratta di entrare in simbiosi con Bloomberg, perché senza il suo prezioso aiuto tutto il lavoro sarebbe molto più difficile ed articolato.

Comunque sia, voglio focalizzare l’attenzione sull’andamento dei metalli preziosi, commodities che tende spesso ad avere un comportamento antitetico rispetto alle altre materie prime, probabilmente la commodity maggiormente decorrelata rispetto al mercato. E in un mondo dominato dall’incertezza sui bancari e sui debiti sovrani dei Paesi periferici dell’area Euro, ecco che i metalli preziosi hanno il loro naturale risalto, diventano il naturale bene rifugio che rappresenta un approdo sicuro ai poveri investitori colpiti dagli tsunami dei mercati azionari.

Il punto è che la volatilità su queste materie prime è salita enormemente in un periodo di tempo molto breve, tra l’altro in controtendenza ad un mercato che, invece, mostra in realtà una volatilità calante, specialmente sugli asset più ad alto rischio. Ovviamente, chi mastica finanza sa bene che con la volatilità non si misura il rischio, quindi non è il rischio ad aumentare, bensì il grado di incertezza e di imprevedibilità dei prezzi dei metalli preziosi. Oro e Argento stanno facendo performance incredibili, risultati che attraggono capitali facili ma che possono dare cocenti delusioni agli investitori.

Il mio consiglio spensierato e senza volontà di consulenza è di rimanere lontani da attività che mostrano andamenti così rapidi e violenti nel breve termine, è un rischio inutile e difficile da gestire. Molto meglio guardare al medio termine, e considerare seriamente l’investimento in dollari in attività a più basso rischio, poiché il super-Euro offre questa valida alternativa di scommessa. Quindi, mi giocherei la scommessa valutaria su un fixed-income, ad esempio. Il rischio c’è, poiché è insito nel cambio, ma almeno rischio consapevolmente ponendomi in una zona saggia del mercato.

One thought on “Alta volatilità sui metalli preziosi

  1. Pingback: La Bolla dell’Oro « Risklover Weblog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...