Immunizzazione in corso…

La difesa processuale del premier passa direttamente dalle aule parlamentari. Subito dopo il rinvio a giudizio immediato fissato per il giorno 6 aprile 2011 dalla procura di Milano, avente per oggetto i reati di favoreggiamento della prostituzione minorie e concussione, Berlusconi ha fatto partire la sua personalissima macchina governativa per tentare un salvataggio in corner da una condanna che, sulla carta, sembra quasi inevitabile. Il prode Alfano, dunque, ha proposto una radicale riforma della Giustizia italiana, una riforma che mira a colpire e indebolire il potere dei magistrati e, d’altro canto, aumentare la protezione giuridica della casta parlamentare, oggetto di voci che minano la credibilità del sistema politico italiano.

ROMA – Sul tema della giustizia dobbiamo fare in fretta perche’ e’ un problema non piu’ rinviabile che dobbiamo risolvere quanto prima. Cosi’ il premier Silvio Berlusconi nel corso della riunione del Consiglio dei ministri ha insistito sulla necessita’ di andare avanti il piu’ speditamente possibile con la riforma della giustizia, inclusa quelle delle intercettazioni e dell’immunita’ parlamentare prevista dal vecchio articolo 68 della Costituzione. (Ansa)

Quindi, per Berlusconi, e soltanto per lui, il vero problema dell’Italia è la Giustizia. Per questo merita di essere in cima alle agende politiche delle prossime settimane, proseguendo nel frattempo lo shopping di deputati e senatori, riacquisendo le pecorelle smarrite che avevano precedentemente abbandonato il PdL. E intanto il Paese va in malora, l’economia non gira e collezioniamo figure da peraccottari nel mondo, con un premier-clown che mette in ridicolo l’intera nazione.

E mentre nel mondo sembra essere in atto un rimescolamento politico-sociale che sta portando a pesanti mutamenti e stravolgimenti, l’Italia è ferma, immobile, contenta di festeggiare i suoi primi 150 anni, 150 anni portati malissimo, da coma farmacologico. Siamo atrofizzati, non ci rendiamo nemmeno conto della situazione di merda che si è venuta a creare e non riusciamo a capire le pesanti complicazioni future che da esso scaturiranno…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...