Formazioni di Milan-Parma, San Siro ore 18

Doveva essere il gran ritorno di Andrea Pirlo, proprio contro la squadra a cui ha segnato l’unico (splendido) gol della sua stagione, ma l’ennesimo infortunio lo costringerà ad un ulteriore stop; l’infortunio è serio, il comunicato ufficiale parla di stiramento di secondo grado del legamento collaterale mediale del ginocchio destro. I tempi di recupero sono stimabili in sei settimane. Una pesante tegola per mister Allegri specialmente per i prossimi impegni, considerando che dalla settimana prossima riparte la Champions League (martedì sera a San Siro sfida degli ottavi contro il Tottenham). Recupera, invece, Sandro Nesta, importante ritorno al centro della difesa rossonera, che si è comunque difesa bene durante la sua assenza.
Alcune curiosità delle sfide tra Milan e Parma: dal giorno dell’ultimo successo emiliano – il 21 agosto 1999 in supercoppa di Lega, 2-1 per i gialloblu – il bilancio è di 8 successi rossoneri e 2 pareggi. Inoltre, nelle ultime 13 gare ufficiali disputate a Milano, i rossoneri hanno sempre segnato almeno un gol, per un totale di 27 reti all’attivo. L’ultimo digiuno milanista risale al 18 febbraio 1998: 0-0 in coppa Italia.

Le probabili formazioni

MILAN (4-3-1-2): Abbiati; Oddo, Thiago Silva, Nesta, Antonini; Gattuso, Van Bommel, Emanuelson; Robinho; Cassano, Ibrahimovic.
A disposizione: Amelia, Legrottaglie, Yepes, Jankulovski, Seedorf, Flamini, Pato. All.: Allegri

PARMA (4-3-1-2): Mirante; Zaccardo, Paci, A. Lucarelli, Gobbi; Candreva, Dzemaili, Valiani; Giovinco; Crespo, Amauri.
A disposizione: Pavarini, Paletta, Galloppa, Modesto, Palladino, Bojinov, Angelo. All.: Marino

Rimane per Allegri il ballottaggio in attacco tra Cassano e Pato. A mio avviso dovrebbe partire da titolare il barese, per lasciare a Pato il “fattore sorpresa” nella ripresa, contro una difesa parmense inevitabilmente più stanca e anche perché Cassano non può giocare in Champions League, dati i recenti precedenti in Europa con la Sampdoria. Chi non può rifiatare, invece, è Zlatan Ibrahimovic, vero stakanovista dell’attacco rossonero. Nella rosa del Milan non c’è nessuno che possa ricoprire le sue veci ed è inevitabile per lui dover essere sempre schierato da Allegri.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...