Cesare Battisti doveva fare il politico, si sarebbe risparmiato un sacco di preoccupazioni

Cesare Battisti è un vile terrorista di merda, una feccia umana che grazie ai poteri forti e amicizie nei piani alti è riuscito a salvare il culo da un destino segnato dal carcere a vita. Merita assolutamente di essere estradato in Italia e di pagare per tutti i delitti che ha commesso nel suo passato di proletario armato, 4 ergastoli l’aspettano e gridano Giustizia.

Però, volendo essere proprio bastardo, non è che lui sia proprio la prima persona che tenta di sfuggire alle spire della Giustizia. Ovviamente di evasi e latitanti è piena la storia, non solo d’Italia, ma io non voglio andare ad indagare troppo nel passato, mi basta guardare al presente. Quante persone potenti sfuggono abitualmente alle sentenze della Magistratura italiana, rimanendo totalmente impuniti? Facile pensare al buon Silvio Berlusconi che praticamente è sceso in campo per salvarsi dalle accuse, talvolta infondate ma spesso fondate, che gli venivano mosse.  Legittimo impedimento, termini di prescrizione accorciati, lodi Alfano, sono solo alcuni esempi di un tentativo di sfuggire al proprio destino, di scappare di fronte al giudizio di un regolare processo.
Con i dovuti distinguo, perché i reati commessi da Cesare Battisti e quelli imputati a Berlusconi non sono paragonabili, anche il buon Silvietto si comporta un po’ come Battisti: continua a fuggire, senza però dover scappare. Lui sfrutta il potere, lo utilizza ed amministra a proprio piacimento ed è in grado, tramite la posizione dominante nel panorama mediatico, di convincere il popolo italico sulla sua buona fede e sul fatto che è la Magistratura italiana ad essere politicizzata e che lui ha cominciato ad essere perseguitato dalle toghe rosse proprio da quando è entrato in politica.

Cesare Battisti ha sbagliato strada, doveva fare il politico. Come politico di sinistra avrebbe avuto le fisique du role: passato da militante estremo, aria da intellettuale e il pallino della scrittura di libri, praticamente perfetto. Cosa si sarebbe potuto chiedere di più al politico Battisti? Avrebbe goduto dell’immunità parlamentare che, troppo spesso, diventa impunità parlamentare. Niente carcere, nessuno scontro. Il suo passato sarebbe finito nel dimenticatoio e tra indennità parlamentari e vitalizi vari avrebbe vissuto tranquillamente e pacificamente senza rompere l’anima al Brasile, a Lula e a Dilma Rousseff.

Forza Cesare, non ti abbattere. Le elezioni politiche potrebbero essere dietro l’angolo e le primarie del PD sono una gara che non si può perdere (a sinistra sarebbe un idolo, perché forse lo è già). Scappare non può essere la soluzione e non ci sarà sempre un Lula di turno a salvarti le chiappe: scendi in campo pure tu, mettiti in gioco e prova a divincolarti dalla Giustizia italiana come fanno già dei tuoi predecessori. Un seggio al Parlamento ti sbianca la fedina penale, dammi retta… 😉

Annunci

One thought on “Cesare Battisti doveva fare il politico, si sarebbe risparmiato un sacco di preoccupazioni

  1. Il caso Battisti secondo me è la riprova che il terrorismo italiano, di qualunque segno
    fosse, ha goduto di potenti appoggi all’ estero. Non si spiegherebbe altrimenti la protezione
    che la Francia ha sempre accordato alle Brigate Rosse. Ed oggi questi terroristi sono protetti,
    oltre che in Brasile, (io ho ammirazione per Lula, ma su questa vicenda proprio non lo capisco),
    anche in Giappone. Come nel caso di Mussolini, il cui giornale “Il Popolo d’ Italia” fu finanziato
    nel 1914 dalla Francia, anche nel caso delle Brigate Rosse sembra essere successo qualcosa
    di simile. Evidentemente i poteri forti di tutto il mondo avevano molto a cuore i brigatisti rossi
    italiani.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...