Se un italiano ammazza una romena è quasi normale

Roma, un giovane italiano e un’infermiera romena stanno discutendo su una precedenza non rispettata ad una biglietteria. E’ questa la scena iniziale del video oramai arcinoto dell’aggressione avvenuta nel metrò di Roma alla stazione di Anagnina. Il giovane italiano si chiama Alessio Burtone, l’infermiera romena Maricica Hahaianu. Il primo è agli arresti domiciliari (provvisoriamente), l’altra è in coma irreversibile (era in coma, da ieri sera è definitivamente morta, trascorse le 6 ore di prassi per la verifica delle funzioni vitali). Il ragazzo ora sembra essere pentito del gesto e ha chiesto scusa ai familiari della donna romena, anche se ovviamente le scuse non sono state accettate, perché il dolore è ancora troppo forte.

Il punto della situazione è che attorno a questa vicenda non sembra esserci il medesimo clamore di vicende anologhe passate, specialmente in quelle in cui vittime e aggressori avevano nazionalità opposte. Quando un romeno ammazza una donna italiana si alza un putiferio che non si può nemmeno descrivere. Si attaccano i rom, i loro modi e la loro inciviltà, il loro essere rozzi. Ma se il cattivo è italiano che succede? Se l’italiano aggredisce una donna romena, le sputa addosso e con un pugno la manda all’altro mondo è quasi del tutto normale, si cercano perfino possibili spiegazioni del gesto inconsulto. Nonostante i precedenti del Burtone, nonostante il gesto violento e totalmente futile, per lui scattano gli arresti domiciliari e nessuno si scandalizza. Come mai? Niente titoloni sui giornali, nessun approfondimento sulle nostre tv; poco clamore, perché morire romeni non ha lo stesso valore…

Per fortuna che la posizione del ragazzo italiano si sta aggravando. Ora Burtone è ai domiciliari. Ma ora potrebbe venirgli contestato l’omicidio preterintenzionale e il pm potrebbe richiedere la custodia in carcere. Il suo legale ha già preannunciato che la sua difesa sarà difficile. “Nel processo avremo difficoltà a difenderci – afferma l’avvocato Fabrizio Gallo, difensore di Burtone – la crudezza dell’ultima immagine, quella in cui il mio assistito se ne va, è orribile. Le lesioni non sono state provocate del pugno, sono derivate dalle caduta successiva al colpo. Il reato contestato sarà quindi omicidio preterintenzionale e non volontario. Ma la posizione del mio assistito potrebbe aggravarsi”. Spero nella Giustizia, perché un uomo che picchia una donna fino a portarla alla morte è una merdaccia, indipendentemente da razza, nazione o appartenenza politica.

Annunci

4 thoughts on “Se un italiano ammazza una romena è quasi normale

  1. Sono molto addolorato per questa vicenda accaduta a questa famiglia romena, mi metto nei panni di questo povero marito che è rimasto senza moglie e con una bimba di tre anni per colpa di un uomo che anche se sarà perdonato, dovrà pagare per quello che ha fatto. Noi Italiani, siamo amici di tutti, anche dei cittadini stranieri che sono in Italia privi sia del permesso di soggiorno sia di lavoro e siamo molto sensibili in queste circostanze. Spero che con l’aiuto di Dio e delle persone a loro care, questa famiglia riesca, con il tempo, a trovare un po di serenità e a trovare la forza per andare avanti.
    Sono veramente molto dispiaciuto per l’accaduto.
    Marco.

  2. Marco ma che cavolo stai dicendo????”Noi Italiani, siamo amici di tutti, anche dei cittadini stranieri che sono in Italia privi sia del permesso di soggiorno sia di lavoro e siamo molto sensibili in queste circostanze. ”
    ma se noi italiani non facciamo altro che sputtanare gli altri, e mettere etichette tipo “DELINQUENTE” a clandestini e immigrati! Mi sono veramente cadute le braccia a sentire cose che hanno detto su PortaPorta riguardo questa vicenda. Niente hanno detto! Solo cercato di spiegare che alla fine neanche il popolo italiano é cosí buono e c’é QUALCHE eccezione…..ma va laaa va!!!!

  3. Non posso non essere d’accordo. Però bisogna anche considerare vari fattori: primo, è capitato più di una volta che a un aggressore o delinquente straniero fossero applicate pene più clementi, basta vedere innumerevoli casi di furto, stupro o perfino omicidio (come il rom che ha investito quattro ragazzi e vive in un residence sul mare); secondo, ci sono stati casi in cui il colpevole era italiano ed ha preso il massimo della pena. Io non credo sia problema di giustizia, quella fa acqua da tutte le parti in ogni caso, credo sia più problema di media! Voglio dire, per quale motivo (e qui rischio di essere accusata di insensibilità), a una ragazzina uccisa viene dato più spazio che a una madre uccisa? Non capisco. Perché una è italiana e l’altra romena (o araba, o albanese, o qualsiasi altra cosa)? Questo credo di sì!

  4. Io pratico Karate agonisticamente,ho svolto anche taekowondo e pugilistica ma non ho MAI COLPITO UNA DONNA. Come è possibile che oggi quattro piccoli coattelli CAGA-SOT–TO che si sentono forti in un branco, poi presi da soli si permettono a litigare e poi colpire delle donne, non vengano puniti preventivamente ed in maniera netta ed esemplare? Questo ragazzo ha avuto altri precedenti colluttazioni, non penali poichè ancora non SENTENZIATI, ma non era la prima volta che questo piccolo vigliacco colpiva una donna!Le situazioni allora TE LE VAI A CERCARE, e che facciamo allora, non pensiamo anche alle famiglie delle donne che sono state colpite? Perchè non lasciamo liberi di rispondere CON QUALSIASI MODO E FORMA le vittime cadute in mano a questi piccoli delinquentelli ? Si attacca sapendo della non certezza della condanna forse?Carcere duro e sicuro per chi istiga ed applica violenza in strada, dappertutto. Nessuna pietà per questi VIGLIACCHI.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...