Il blocco del traffico che non serve a una cippa

Oggi è la giornata del blocco del traffico nel comune di Milano e di altri comuni della provincia di Monza e Brianza per combattere gli elevati livelli di PM10 registrati negli ultimi giorni, sempre al di sopra dei livelli di guardia. E non ci vuole un bambino per capire che non è certamente questo il modo per combattere un fenomeno che mina seriamente la salute dei cittadini; e quando si parla di salute, meglio rizzare le orecchie e stare attenti, perché gli errori rischiano di essere pagati a caro prezzo.
È la sconfitta palese dell’ecopass, un modo come un altro per arrotondare le entrate delle casse del comune, senza mettere in primo piano il vero nocciolo della questione, ossia preservare la nostra salute e quella delle generazioni future. Noi abbiamo sempre questa pessima abitudine di voler scaricare sul futuro i nostri problemi, senza cercare di risolverli in maniera più o meno definitiva. Siamo troppo presi a pensare all’oggi per occuparci anche del domani. Ma il domani che ci attende non è così lontano e dobbiamo rimboccarci le maniche per migliorare una situazione che diventa insostenibile.

Certamente, un blocco di 8 ore del traffico non serve a nulla, specialmente poi in una giornata bella come quella odierna, in cui il vento ha sistemato un pochino le cose, molto meglio di quanto potesse fare l’uomo. Il cielo su Milano è azzurro e terso come non si vedeva da tempo ormai, ma non si tratta degli effetti miracolosi del blocco. Da domani, se le condizioni meteo non dovessero assistere la pianura padana, si tornerà alla medesima situazione precedente e si tornerà a parlare di smog, inquinamento, PM10… e così non va, non va proprio bene. Bloccare le auto per qualche ora non serve a una cippa, serve solo ai nostri politicanti per pararsi il culo di fronte ad ulteriori denunce per mancati interventi contro questo autoflagello. Bisogna piuttosto disincentivare l’uso delle auto, rafforzando il trasporto pubblico e il car sharing, aumentando inoltre le aree verdi nelle nostre città, per renderle quantomeno più vivibili. Basta poco per ottenere tanto… 😉

Intanto, il blocco del traffico sarà sospeso pure nelle zone attorno allo stadio di San Siro per favorire l’afflusso e il deflusso dei tifosi per la partita Milan-Livorno. Riporto da Leggo:

Il blocco del traffico di domenica a Milano, in vigore dalle 10 alle 18, sarà temporaneamente sospeso nelle vie di accesso allo stadio di San Siro per favorire l’ingresso e l’uscita degli spettatori di Milan-Livorno. La circolazione sarà consentita tra le 13 e le 15 e tra le 16,30 e le 18 in via Natta, via Diomede, via Ippodromo, via Montale, via Patrocolo e via Novara. È quanto si legge nell’ordinanza firmata dal vicesindaco di Milano Riccardo De Corato che dispone il blocco totale del traffico per otto ore…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...