Il Milan vende Kakà, l’addio è certo

Kakà_Milan.jpg

Quello che meno di 24 ore fa sembrava un dubbio, ora è quasi (dura) realtà. Il Milan avrebbe già praticamente ceduto il cartellino di Kakà al Real Madrid per una cifra che si aggirerebbe attorno ai 60-65 milioni di euro più eventuali contropartite tecniche. Pare che solamente l’intervento del mister Ancelotti abbia temporaneamente bloccato l’affare, oltre al fatto che l’ufficialità arriverà certamente dopo le elezioni, per evitare un ennesimo contraccolpo ai danni del premier Berlusconi. Questa la rassegna stampa:

Marca (Spagna): “L’acquisto di Kakà sarà ufficiale la prossima settimana. Sarà un giocatore del Real Madrid. L’operazione chiusa per 65 milioni al termine di una giornata folle. Il fuoriclasse brasiliano firmerà per cinque anni”. “Galliani ha cercato di depistare la stampa italiana”: “Da promessa elettorale a colpo ad effetto”; “Kakà, un vincitore nato”; “Kakà, il fuoriclasse che non si formò nella favela”

As (Spagna, filo-Real): “Galliani si è riunito con Perez per Kakà. L’ad rossonero ha incontrato il presidente dei Merengues con il padre del giocatore. L’affare non è stato chiuso, ma le parti lo danno per certo”

Sport (Spagna): “Abramovich la fa sotto il naso a Florentino Perez: quando tutto sembrerebbe indicare che l’attaccante brasiliano del Milan avrebbe giocato nel Real per le prossime cinque stagioni, un’offerta del magnate russo potrebbe far saltare l’operazione”

El Mundo Deportivo (Spagna): “75 milioni: Ancelotti ha provato un’offensiva dell’ultima ora, però l’accordo con il Real Madrid è totale. Kakà firmerà per cinque anni a nove milioni di euro netti a stagione”

Globoesporte (Brasile): “Kakà è del Real: l’annuncio sarà dato giovedì prossimo”

Guardian (Inghilterra): “Kakà al Real per 65 milioni. Il Chelsea prova a giocarsi la carta Ancelotti”

Telegraph (Inghilterra): “Kakà pronto a firmare per il Real Madrid: il Chelsea ha fallito l’assalto. Il brasiliano ceduto per 56 milioni di sterline”

Sun (Inghilterra): “Kakà al Real, affare record da 62 milioni di sterline: ora il Chelsea rilancerà per Pato”

L’Equipe (Francia): “Kakà al Real”

Gazzetta dello Sport: “Kakà, Milan, Real: tutto pronto”, Galliani e il papà del giocatore a Madrid con Perez. Verso un’intesa da 68,5 milioni. Ancelotti prova a rilanciare con il Chelsea. Leonardo vuole Amauri; “Berlusconi: non so se il Milan può trattenere Kakà”; “Pato: spero che siano tutti felici”; “Maldini: se parte Kakà, c’è bisogno di campioni”; “Amauri: offerta del Milan. Per Leonardo è la spalla di Pato”; “Nella testa di Leo il tridente con Ronaldinho”

Corriere dello Sport: “Kakà va al Real: il Milan a Madrid per vendere il brasiliano. Accordo fatto per 65 milioni, ma Ancelotti prova a bloccare tutto”; “Berlusconi rassegnato: Gli offrono tanto, è difficile trattenerlo”; “Ancelotti rinvia tutto: in serata telefonata dell’ex tecnico del Milan, che fa slittare la firma”; “Il Florentino II non baderà a spese”; “Tra annunci e smentite cinque mesi di colpi di scena”; “Il Milan del 4-3-3 volerà con le ali: da Robben a Di Natale, nel calcio di Leonardo gli esterni decisivi”

Tuttosport: “Kakà al Real: manca l’annuncio. Galliani avrebbe concluso per 80 milioni. L’ufficialità dopo le elezioni. Tanti colpi di scena, compreso quello di Ancelotti”; “Maldini: sostituirlo con un big”; “Una trattativa infinita con quel blitz del City”; “Con Ancelotti è duello per Adebayor”

La Stampa: “Kakà addio. Andrà al Real: il brasiliano vicino alla firma con il Madrid. Il disturbo di Ancelotti”; “Alex Silva e Mexes gli obiettivi rossoneri. Robben e Sneijder i giocatori offerti dal Real”; “Difficile resistere, ma il danno è enorme”, di Roberto Beccantini

Corriere della Sera: “Berlusconi: Kakà al Real? Difficile trattenerlo. Annunciato in Spagna il passaggio del giocatore a Madrid”; “Il calcio nuovo dei campioni azienda”, di Mario Sconcerti; “La prima bandiera ceduta nella storia”; “Maldini: serve un’altra stella”; “Mexes e Adebayor. Sempre che si spenda”

La Repubblica: “Kakà se ne va: convulsa giornata a Madrid. Galliani e il padre del giocatore trattano con Perez. Ancelotti ha cercato di portarlo al Chelsea e Abramovich ha rilanciato: 80 milioni. Ma invano. L’annuncio dopo le elezioni”; “Il Real l’ha preso: 68 milioni. Lunedì la firma del campione”; “Come sarà il nuovo Milan? Leonardo e la rifondazione. Vivaio e investimenti mirati. Con l’incognita degli arabi.

Da tifoso non posso far altro che essere amareggiato quando vedo partire dei buoni giocatori dal Milan e Kaká è certamente uno dei migliori a livello mondiale. Ma credo sia difficile combattere contro lo strapotere economico dei grandi club spagnoli ed inglesi. Soprattutto quando il proprietario Berlusconi manifesta da tempo l’intenzione di non investire pesantemente nel Milan, società che lui ha sfruttato per accrescere la propria popolarità e la propria fama e che ora risulta poco utile, dato che ha già raggiunto la vetta d’Italia. Mi auguro di non vedere incidenti o manifestazioni violente del tifo rossonero: vorrei una forma di protesta passiva, magari una drastica riduzione degli abbonamenti, sia allo stadio sia alle pay tv del nostro Berlusca. Credo che colpire le tasche del proprietario sarebbe il segnale più forte che il tifo rossonero potrebbe dare a questa società che, dopo i fasti d’un tempo, sta vivendo la sua fine ingloriosa.

Annunci

9 pensieri su “Il Milan vende Kakà, l’addio è certo

  1. Parola d’ordine: lasciate stare Kakà. I tifosi rossoneri sono pronti alla battaglia. L’ora X sta per scattare, e Milano si prepara al peggio: «Per adesso, siamo tranquilli — spiega Giancarlo Capelli, alias «il Barone», uno degli storici leader della curva Sud — Le voci continuano a rincorrersi, non vi è nulla di certo. Aspettiamo, ma senza scomporci. Almeno per il momento».

    Questione di ore, comunque, forse di giorni: il rischio-cessione è tutt’altro che sfumato. Anzi. «Kakà ci ha mandato un messaggio — annuncia Capelli — Lui vuole restare: così ci ha detto. Speriamo che la società non voglia ragionare in altro modo».

    La speranza, insomma, è l’ultima a morire, all’ombra della Madonnina: «Quel che è certo, è che girano scoop falsi e incontrollati. Tutto ciò fa male ai tifosi, ma soprattutto al brasiliano. Kakà è scocciato, stufo, innervosito». Esattamente come i suoi supporter, del resto. Che restano ottimisti, pur non escludendo il peggio: «Per ora, aspettiamo», aggiunge «il Barone». E se il carioca dovesse essere ceduto? «In quel caso, valuteremo come muoverci…».

    Fonte: Il Giorno

  2. “Aspetto ancora che sia ufficiale, ma certo dispiace molto: Kakà non è uno qualsiasi va via uno che fa vincere”. Dal ritiro azzurro Gattuso fa sentire la sua sulla cessione di Kakà al Real. “Si parla di crisi – ha aggiunto – e di fronte a certe cifre la società ha deciso di metterlo sul mercato. Io sono stipendiato dal Milan, e se il club ha valutato così non sta a me intervenire. Certo, se ci sono cose che non mi vanno andrò a parlare in sede”.

    Comincia il “rompete le righe”. Se parte Kakà, un po’ tutti vorranno andar via a cercar fortuna (e soldi) da qualche altra parte…

  3. che tristezza…. purtroppo non la vedo bene per i prossimi anni x il milan! Cioè, Kakà anche se ultimamente si era un po’ eclissato è comunque un grande campione che ha ancora tanto da dare, e purtroppo darà a squadre che non sono il milan!
    Sinceramente oltre ad essere rattristata per un pezzo della mia squadra che se ne va sono anche delusa… pensavo, o almeno speravo che lui fosse diverso… ma è inutile farsi illusioni! Ha ragione Ibra che almeno è sincero (anche se di una strafottenza rivoltante!) e dice chiaramente che non ci si può innamorare della maglia. Purtroppo a quando pare ha ragione!
    Rimane l’amarezza però…

  4. ho letto tutti i vostri commenti, sono un milanista da Palermo. No Kaka non è come ibra, lui ha chietso più volte che vuole restare, è la società(purtroppo) che non è come l’inter.. Moratti non venderebbe mai Ibra, quest’ultimo se ne vuole andare. La fine di una grande squadra… se Kaka vada via gli auguro di poter giocare per una squadra seria, ambiziosa, una squadra dove lui varrà più di 70 mln…

  5. A quanto credo, Berlusconi non intende ripianare il deficit di bilancio (oltre 60 mln di euro) con propri soldi e ha intenzione di coprire la perdita tramite la cessione del giocatore maggiormente valutato, alias Kakà.
    Certamente Moratti non darà mai via Ibrahimovic, ogni anno gli ritocca l’ingaggio per questo e finora è arrivato a 12 mln di euro a stagione… insomma, Moratti pur di non vendere paga…

  6. “Il Milan non può perdere 70 milioni di euro ogni anno”. Ecco perché i rossoneri si apprestano a cedere Kakà al Real Madrid. Adriano Galliani parla alla Gazzetta dello Sport: “Anche il cuore deve confrontarsi coi numeri” dice l’ad rossonero, “ma non stiamo smobilitando. Arriverà un grande attaccante, una mezzapunta, visto che il prossimo anno giocheremo col 4-3-1-2”. E ancora: “Pato, Pirlo e Seedorf sono incedibili. I tifosi? Spero capiscano”.

    La cessione che era sfumata a gennaio sembra dunque ormai a un passo dall’essere realtà. “Ricky al Manchester City non voleva andare, a Madrid invece sì” spiega Galliani. “Il giocatore si è sempre comportato bene con noi, non ha mai chiesto adeguamenti o prolungamenti di contratto. E’ stato qui sei anni vincendo tutto quello che c’era da vincere”.

    Parole che sembrano già un commiato. “La radice del problema è economica, l’Italia ha perso competitività e la Serie A deve lottare per non farsi superare dagli altri campionati” ribadisce il dirigente rossonero, che da tempo insiste sulla differenza di regime fiscale fra Italia e Spagna, differenza che sfavorisce chi gioca nel Bel Paese.

    “Ma non ci stiamo ridimensionando” assicura Galliani. “Non arriveranno Amauri o Adebayor, nè giocatori del Real, ma un grande attaccante, uno che giochi nella posizione di Kakà. Il Milan è pronto a ripartire, per tornare a vincere”.

    4 giugno 2009

  7. Mi piacerebbe proprio sapere chi arriverà… Galliani ha praticamente detto che non compreremo nessun grande giocatore, e allora chi??
    Cmq sono dell’idea che nessuno è mai indispensabile…. fatto un papa se ne fa un altro! Vedrete che torneremo grandi anche senza Kaka!!!

  8. Per ora pare Lavezzi (Napoli) in pole position, ma sinceramente non è che abbia fatto sfracelli nemmeno a Napoli. Buon giocatore, buona tecnica, tanta corsa, ma poco prolifico, e comunque di diverse categorie sotto a Kakà.
    Poi si parla di Luca Toni per l’attacco, e su questo stendo un velo pietoso…

  9. Pingback: Ufficiale, Kakà al Real Madrid – Mucha mierda, Kakà! « Risklover Weblog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...