Serve sempre una politica economica anticiclica

ciclo_economico.gif
fonte immagine: Wikipedia

Leggo che oggi, il leader dell’Uil Luigi Angeletti ha dichiarato che  attende la convocazione del governo per discutere di una politica economica anticiclica. E su questo punto non possono non essere d’accordo. Le politiche economiche devono essere anticicliche per ridurre le turbolenze del ciclo economico.
Purtroppo, però, vi sono almeno due punti critici:

  1. le politiche economiche anticicliche sono più facili a dirsi che a farsi; infatti, ha senso parlare di politiche anticicliche quando si parte dal presupposto che tali politiche vadano prese in considerazione anche in fasi positive dell’economia. Difatti, le politiche anticicliche mirano a creare avanzo primario nelle fasi di crescita economica, avanzo da utilizzare (insieme allo strumento del deficit) nelle fasi recessive. Non si può però chiedere politiche economiche anticicliche solo quando l’economia va male, altrimenti il gioco non funziona.
  2. non risulta facile azzeccare il giusto timing di queste politiche, nonché la loro magnitudo. In sostanza, si può partire dall’idea di voler adottare politiche economiche anticicliche, ottenendo però l’effetto contrario, ingigantendo l’ampiezza del ciclo economico, soprattutto nelle fasi recessive. Sono, quindi, politiche molto nobili ma che hanno un forte rischio sottostante.

Dopo questa premessa è ovvio dire che per attuare questo tipo di politiche economiche si necessita di possibilità di deficit dello Stato e di grande competenza per non commettere stupidi errori. Non volendo entrare nel merito della competenza di chi ci governa, credo che i conti del nostro Bel Paese non ci permettano di mirare poi tanto a politiche economiche anticicliche. La mannaia dell’ammonimento europeo pende sulle nostre teste; già non rispettiamo e non rispetteremo mai il rapporto fra Debito pubblico e Pil, quantomeno dobbiamo cercare di rispettare il rapporto fra Deficit e Pil. E se il Pil italiano è in recessione, ecco che diventa difficile ricorrere ulteriormente allo strumento del deficit senza che da Bruxelles ci mandino anatemi.

Annunci

One thought on “Serve sempre una politica economica anticiclica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...