Last Night on Earth?

Domani è il grande giorno, il Big Bang Day. Domani sapremo se facendo scontrare delle particelle ad una velocità prossima alla velocità della luce 100 metri sotto terra può provocare e dare vita a dei buchi neri, oppure ad un grande buco nero che, nell’arco di qualche anno, potrebbe inghiottire la Terra. Certo, se fosse così, l’esperimento avrebbero potuto farlo più distante da noi! L’Italia, probabilmente, potrebbe essere una delle prime vittime del buco nero del CERN e del famoso acceleratore “Large Hadron Collider”.
Personalmente, credo siano soltanto bufale, tratte da un lato per far notizia e, quindi, per dare importanza e risonanza mediatica ad un evento scientifico che, altrimenti, passerebbe silenziosamente o quasi alle orecchie dei normali cittadini. D’altro canto, credo che qualche scienziato sia anche un tantino invidioso della (possibile) scoperta del CERN di Ginevra. Mi lascia sorpreso il fatto che siano molti gli italiani che collaborano al progetto: non so se dev’essere un vanto, oppure se devo cominciare a preoccuparmi. Sovente l’Italia resta ai margini di eventi scientifici di ricerca di rilevanza mondiale e mi auguro che questo sia un grosso successo anche per il nostro Paese che, di successi, ne ha bisogno e non solo di successi…
Comunque vada, buonanotte a tutti e godetevi questa notte e la splendida canzone degli U2! 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...